Поиск по этому блогу

Загрузка...

Klark651

Loading...

пятница, 21 августа 2015 г.

Fondi pensione da restituire, ma non per i pensionati!

 Risparmio previdenziale non cresconoL'anno passato è stato uno dei peggiori, non solo per lo Stato, ma alle società di gestione private che investono risparmio previdenziale. Se VEB ha guadagnato "tipi silenziose" di 2,68% annuo, i giocatori privati, in media il 1,14%. Top manager hanno subito perdite nel mercato obbligazionario, che è legata al ripristino di speranza per un risultato migliore per l'anno in corso.Nel 2014, le società di gestione private, che lavorano sotto contratto con la Cassa pensione della Russia, i cittadini hanno guadagnato una media di 1,14% annuo - questo è il terzo peggior record (dopo il 2008 e il 2011) per il tempo di lavoro con i fondi pensione. Questo è secondo a investire i fondi pensione nei quattro trimestri del 2014 (ci sono a disposizione di "b"). La maggior parte dei manager non è riuscito a battere VEB attivi su portafoglio ampliato (significa che ci sono "silenziosi") di 2,68% annuo. Per battere l'inflazione del 11,4% non poteva essere chiunque.

Totale risparmio previdenziale FIU sono 34 le società di gestione private (38 portafogli di investimento). Di questi risultati su una VEB par o meglio ricevuto 12 aziende (12) Portafogli. Le prime 5 società in termini di redditività sono andati "Finam Management" (7,49%), "Metropol" (6,15%), "Analytical Center" (5,04%), "Metallinvesttrast" (4,37% ) e MDM (4,14%). "Abbiamo cercato di lavorare attivamente con il portafoglio, appena fuori dal mercato. La maggior parte dei nostri investimenti - sono obbligazioni societarie a breve termine da sei a otto mesi alla scadenza. Non più del 20% del portafoglio è composto da titoli che hanno aumentato la redditività degli investimenti. Così, alla fine dell'anno, non è riuscito a capitalizzare la crescita delle azioni della "Severstal" e "Norilsk Nickel", prima che - sulla carta Novatek "- afferma l'amministratore delegato della società di gestione" Finam Management "Andrey Shulga. "Inizialmente abbiamo fatto affidamento su obbligazioni con una durata fino a un anno, in modo che il prelievo di titoli di debito quasi non lo era. Una piccola percentuale di azioni (circa il 10%) ha contribuito anche alla crescita del fatturato: questo documento, MTS (azioni privilegiate) "Rosset", TGC-1 "- ha detto il Direttore Generale della Società di Gestione" Analytical Center "Vladimir centurione.
Peggio resa VEB di 22 aziende (26 portafogli di investimento), i danni ricevuti 12 di loro (13 portafogli). Le cinque società che hanno mostrato il più basso tasso di rendimento dei portafogli pensionistici sono entrati nella società "Monomakh" (meno 9,89%), "Univer Management" (meno 3,68%), "Alfa Capital" (meno 3,41%), "Agana" (meno 2,74% del portafoglio "equilibrata"), BCS (meno 2,39%, il portafoglio "redditizia"). Banca centrale nel quarto trimestre dello scorso anno, nettamente alzato il tasso chiave (dal 10,5% al ​​17%), che ha comportato una riduzione del costo di quasi tutti gli strumenti di debito denominati in rubli. Tutti i partecipanti al mercato, che è riuscita a ottenere i commenti, le perdite associate ad un calo dei prezzi delle obbligazioni. "Nel quarto trimestre c'è stata una forte prelievo di beni, prevalentemente obbligazioni rublo," - spiega l'amministratore delegato di portafoglio di debito del codice penale "Univer Management" Dmitry Ibragimov. "Il portafoglio di" Balanced "percentuale significativa di obbligazioni, abbassare i loro prezzi è stato il motivo per il risultato negativo," - ha detto il vice direttore della società di gestione "Agan" Boris Soloviev. "La struttura del portafoglio è dominato da titoli di Stato della Federazione Russa (la loro quota di circa il 34,5%), obbligazioni sub-federale (circa 11%), così come la carta di proprietà dello Stato (circa il 28%) e debitori privati ​​più alta qualità," - ha detto il direttore del dipartimento di gestione patrimoniale "Alfa Capitale "Victor Burke. Ricordiamo che, commentando i risultati delle economie di gestione, VEB ha ricordato anche le dinamiche di costo OFZ come causa principale della riduzione della redditività.
Quest'anno i gestori si aspettano il ripristino delle quotazioni del mercato obbligazionario, in particolare riducendo il tasso di riferimento della Banca Centrale. "I rendimenti dei titoli attuali sono paragonabili a quelli osservati durante la fase acuta della crisi del 2008-2009. Poi, nel corso del 2009, si è visto il loro declino - per esempio, il rendimento quinquennale OFZ per poi scendere dal 13,5% al ​​8,5% annuo. Data la volontà di sostenere la Banca centrale in caso di necessità OFZ mercato secondario, ora ci sono tutte le ragioni per aspettarsi una dinamica paragonabile, "- dice il signor Burke. "Non abbiamo ancora alcuna intenzione di vendere la carta, in modo che il prelievo temporanea non modifica la resa finale," - ha detto il signor Solovyov. Tuttavia, gli operatori di mercato sottolineano che la ripresa avrà effetto solo il segmento più alto titoli di qualità emittenti meno affidabili si aspettano valori predefiniti.
Maria YakovlevaC dell'allegato "News Mail.Ru» - più facile da leggere!  


Комментариев нет:

Отправить комментарий